menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le volanti della Polizia in Piazza dei Signori

Le volanti della Polizia in Piazza dei Signori

Rissa in centro, applicata per la prima volta la "Norma Willy"

Il Daspo anti-risse che prende il nome dal caso di Willy Monteiro Duarte è stato applicato per la prima volta dalla Questura di Treviso contro cinque giovani dello Sri Lanka

Nel pomeriggio di sabato 28 novembre, vicino al bar adiacente alla Loggia dei Cavalieri, cinque giovani originari dello Sri Lanka erano stati protagonisti di una rissa scaturita per motivi di gelosia. Due di loro erano finiti al pronto soccorso.

L'immediato intervento del personale delle forze dell’ordine aveva evitato il peggio e i cinque, condotti in Questura, erano stati subito denunciati. Nuove indagini condotte dalla divisione anticrimine della Questura,  “norma Willy” dal nome di Willy Monteiro Duarte, il ragazzo ucciso nel pestaggio avvenuto a Colleferro lo scorso settembre. Il Dapo anti-risse è stato concepito per incrementare la tutela preventiva di episodi di violenza considerati di rilevante allarme sociale. La misura si può applicare anche con la sola denuncia per reati commessi nelle vicinanze di pubblici esercizi o nelle immediate vicinanze degli stessi. Per la prima volta a Treviso, dunque, è stato applicato dal Questore il divieto di accesso previsto dalla norma, che condanna di fatto i cinque ragazzi a non poter accedere ai locali del centro storico di Treviso per un anno intero. In caso di violazione della norma sono previste sanzioni penali, tra cui la reclusione in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento