rotate-mobile
Cronaca

Nullatenente con lo yacht: imprenditore condannato a 6 mesi

Un imprenditore trevigiano è stato condannato a tre mesi per non aver versato gli alimenti alla ex moglie e ai figli. Nullatenente sulla carta, in realtà possedeva un appartamento e uno yacht

Troppo povero per pagare gli alimenti alla ex moglie e ai figli, ma abbastanza per comprare uno yacht. Un imprenditore trevigiano è stato condannato a sei mesi di reclusione.

Per anni l'uomo non ha versato gli assegni di mantenimento alla ex consorte e ai figli, sostenendo di essere nullatenente. Ma la donna ha messo alle sue calcagna un detective privato, dimostrando diverse proprietà nascoste dell'ex marito bugiardo.

Oltre a un appartamento, intestato a dei parenti, ma utilizzato abitualmente da lui, l'imprenditore possedeva un'imbarcazione di lusso, anch'essa a nome di altri.

I beni dimostrati dalla ex moglie costeranno, ora, all'uomo anche un'inchiesta fiscale, oltre al carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nullatenente con lo yacht: imprenditore condannato a 6 mesi

TrevisoToday è in caricamento