Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Scuola, ampliata l'offerta formativa: 26 nuovi percorsi in Veneto

Nella Marca, al Palladio arriva il corso serale di grafica e comunicazione; al liceo artistico di Treviso il corso serale di design.

TREVISO La Giunta regionale ha approvato l’offerta formativa per il prossimo anno scolastico. “Attiveremo 26 nuovi percorsi di studio – anticipa l’assessore alla scuola e alla formazione Elena Donazzan – per sviluppare l’offerta dei poli liceali e dei poli tecnico-professionali presenti nel territorio, in modo da diversificare le tipologie dei percorsi formativi nel rispetto delle richieste degli studenti, delle opportunità lavorative e delle vocazioni produttive dei diversi territori. L’attivazione dei nuovi percorsi è collegata alla dimensione dei poli scolastici, agli spazi e alla strumentazione dei singoli istituti e alla disponibilità dei docenti messi a disposizione dall’Ufficio Scolastico Regionale, quindi, in ultima istanza, dal Ministero dell’Istruzione”.

Nel dettaglio ecco la mappa dei nuovi percorsi di studio attivabili per il prossimo anno scolastico nelle province venete:

TREVISO: all’istituto superiore Palladio di Treviso si riconosce la possibilità di attivare il corso serale di grafica e comunicazione; al liceo artistico di Treviso il corso serale di design.

PADOVA: per l’istituto Ruzza di Padova è previsto il corso serale per produzioni tessili sartoriali; all’istituto Ferrari di Este l’attivazione del liceo scientifico ad indirizzo sportivo; all’istituto superiore Einstein di Piove di Sacco il potenziamento dell’indirizzo elettronica ed elettrotecnica con il corso in automazione e l’attivazione del nuovo indirizzo informatica.

ROVIGO: l’istituto superiore De Amicis di Rovigo potrà attivare il corso serale di produzioni artigianali del territorio; l’istituto superiore Cristoforo Colombo di Adria amplia l’offerta formativa serale con il nuovo corso di servizi socio-sanitari.

VENEZIA: il liceo “XXV Aprile” di Portogruaro potrà attivare anche l’indirizzo musicale; l’istituto tecnico “8 marzo-Konrad Lorenz” di Mirano implementerà la propria offerta formativa nel settore tecnico tecnologico anche con il corso in ‘tecnologie del legno nelle costruzioni”; l’istituto tecnico turistico Algarotti di Venezia potrà attivare due corsi serali, uno ad indirizzo propriamente turistico e uno ad indirizzo amministrativo, di finanza e marketing; anche per l’istituto tecnico industriale Pacinotti di Mestre via libera a due corsi serali, uno in energia (al posto di quello attuale in meccanica e meccatronica) e uno in costruzioni, ambiente e territorio; l’istituto Franchetti di Mestre diventa anche liceo linguistico, subordinato però all’insegnamento della terza lingua extraeuropea; e pure il liceo scientifico Morin di Mestre potrà diventare anche liceo linguistico:

VERONA: l’istituto tecnico Pasoli di Verona potrà attivare anche l’indirizzo turistico; il liceo scientifico Nicolò Copernico di Verona attiva anche l’indirizzo sportivo; l’educandato “Agli Angeli” di Verona affiancherà al tradizionale indirizzo di liceo scientifico, anche quello di scienze applicate; il liceo Roveggio di Cologna Veneta diventerà anche liceo ad indirizzo sportivo e il liceo scientifico Veronese di San Bonifacio attiverà la sezione di scienze applicate; a Legnago il liceo artistico Marco Minghetti guadagna anche il corso in design e l’istituto professionale per l’industria e l’artigianato “G. Medici” attiverà l’indirizzo in produzioni tessili sartoriali.

VICENZA: l’istituto De Fabris di Nove attiverà anche il percorso di studio “produzioni artigianali del territorio”; all’istituto tecnico industriale Marzotto di Valdagno partirà anche l’indirizzo in meccanica e meccatronica; l’istituto tecnico agrario “Alberto Trentin” di Lonigo potenzierà l’offerta formativa con il nuovo corso in biotecnologie ambientali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, ampliata l'offerta formativa: 26 nuovi percorsi in Veneto

TrevisoToday è in caricamento