menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amici del cuore donano un nuovo apparecchio al Ca' Foncello

L’Associazione Amici del Cuore è una ONLUS che collabora principalmente con l’Azienda Ulss 9 ed ha sede presso l’Ospedale di Motta

TREVISO - Un “analizzatore vettoriale di impedenza” – apparecchiatura elettronica per l’analisi dell’idratazione e della nutrizione dei tessuti - è entrato a far parte del parco tecnologico del Dipartimento Cardiovascolare dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Lo ha donato l’Associazione Amici del Cuore, segnando un ulteriore tassello alla collaborazione con l’Azienda Ulss 9. L’apparecchiatura, che andrà principalmente a beneficio degli 800 pazienti che ogni anno vengono seguiti dall’Ambulatorio dedicato allo scompenso cardiaco, è stata consegnata oggi dal presidente dell’Associazione dr. Loriano Brugnera nelle mani del Direttore sanitario dr. Michele Tessarin e del primario dr. Zoran Olivari. All’Associazione è giunto il grazie del Direttore generale, dr. Giorgio Roberti.

Presso il Dipartimento Cardiovascolare trevigiano è attivo, infatti, un ambulatorio dedicato allo scompenso cardiaco che ogni anno segue circa 800 pazienti. Un dato che rappresenta solo una piccola parte della mole di attività che fa della Cardiologia trevigiana un centro di eccellenza. Annualmente, infatti, registra una media di 4000 ricoveri, 40.000 prestazioni diagnostiche, 2000 cateterismi cardiaci, 700 angioplastiche coronariche, 500 prestazioni elettrofisiologiche (ex. Pacemaker).

“L’apparecchio che oggi riceviamo dall’Associazione Amici del Cuore si chiama Cardio EFG – sottolinea il dr. Zoran Olivari, direttore del Dipartimento Cardiovascolare -. E’ uno strumento in grado di misurare la bioimpedenza tissutale, ossia lo stato di idratazione e di nutrizione dei tessuti, che variano a seconda del contenuto di acqua. E’ quindi uno strumento di grande sostegno nella gestione dei pazienti affetti da scompenso cardiaco sia acuto che cronico e si può rivelare determinante nel guidare le scelte terapeutiche in modo oggettivo. L’utilizzo è estremamente semplice e si presta sia a favore dei pazienti ricoverati sia di quelli visitati ambulatorialmente. All’associazione va il nostro più sentito grazie per questo nuovo traguardo in una collaborazione ormai consolidata”.

L’Associazione Amici del Cuore è una ONLUS che collabora principalmente con l’Azienda Ulss 9 ed ha sede presso l’Ospedale Riabilitativo ad Alta Specializzazione di Motta di Livenza. Fondata nel 1998, conta oggi 1700 iscritti. Oltre alle forme di collaborazione come quella che è stata presentata oggi, l’Associazione è molto impegnata in programmi di prevenzione primaria e secondaria con progetti di educazione alla salute e di promozione di stili di vita sani, organizzazione di palestre riabilitative sul territorio (Motta e Casier).

“La donazione di oggi è solo il frutto più recente della collaborazione con gli Amici del Cuore – conclude il Direttore sanitario -. E’ una collaborazione che teniamo in massima considerazione perché tra quelle che non solo sono particolarmente fattive ma rappresentano una vera e propria partnership sul territorio a sostegno della nostra attività istituzionale di Azienda sanitaria.  Ringrazio tutti nella persona del loro presidente per la donazione e per tutta l’attività svolta con l’augurio e la certezza che altri momenti ci vedranno insieme”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento