menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

North East Service, indagato anche un amministratore di Compiano

Si allarga anche l'inchiesta sull'evasione fiscale. L'imprenditore e il suo collaboratore avrebbero occultato documenti importanti, incrementando il debito con il fisco

Parallelamente allo scandalo dei 28 milioni spariti dal caveau di Silea, si allarga anche l'altra inchiesta sulla North East Service: quella sull'evasione fiscale. Insieme al patron Luigi Compiano anche un suo amministratore è finito nel mirino degli inquirenti.

Secondo quanto riportato dalla Tribuna di Treviso, Compiano e il suo amministratore sarebbero colpevoli di reati di natura tributaria che avrebbero alimentato il debito nei confronti del fisco, dovuto alle imposte non pagate e salito tra il 2011 e il 2012 da 12 a 27 milioni di euro. I due, secondo gli investigatori, avrebbero occultato documenti contabili obbligatori e necessari per ricostruire l'attività della Nes.

Per questo qualche giorno fa il tribunale di Treviso aveva disposto il sequestro per equivalenza dei beni di Compiano, tra i quali la villa. Il legale dell'imprenditore tuttavia sostiene che il patron di Nes avesse concordato con l’Agenzia delle Entrate un piano di rientro, che aveva sempre rispettato fino allo scoppio dello scandalo dei milioni spariti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento