menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo modello di assistenza: 45 alloggi destinati agli anziani

Ex casa di riposo Umberto I riconvertita in mini-alloggi indipendenti, prende il via il progetto di cohousing per la "fascia grigia" della terza età

TREVISO Il progetto di cohousing, predisposto dall’ISRAA di Treviso per riconvertire l’ex casa di riposo Umberto I di Borgo Mazzini in 45 alloggi indipendenti per un’ottantina di anziani, rappresenta un nuovo modello di assistenza al quale la Regione Veneto guarda con interesse. L’assessore regionale al sociale Manuela Lanzarin, al termine della visita all’istituto per servizi di ricovero e assistenza agli anziani condotta insieme al nuovo direttore generale dell’Ulss 9 di Treviso Francesco Benazzi, plaude all’impegno assunto dall’Ipab della Marca e garantisce la massima attenzione dell’ente regionale.

“L’ISRAA ha intercettato il bisogno emergente della cosiddetta ‘fascia grigia’ della terza età, cioè dei 75-85enni ancora autosufficienti, ma spesso soli, fragili, privi di un contesto familiare che li protegga e garantisca loro le vitali relazioni sociali – osserva l’assessore – Il progetto di riconvertire l’ex struttura religiosa, in pieno centro cittadino, in mini-alloggi dotati di tutti i confort della domotica e inseriti in un contesto di servizi e attività aperte all’intera città, è una prospettiva lungimirante, che valorizza la presenza attiva degli anziani e previene o rinvia nel tempo il loro ricovero in istituto”.

Quanto alle risorse previste per trasformare l’ex monastero in un innovativo progetto di ‘smart cohousing’ l’assessore al sociale promette di verificare le possibilità di accedere ai fondi comunitari: “Il progetto operativo regionale 2014-2020 prevede di attivare 29 milioni di euro, da gestire con i comuni capoluogo e con le Ater, per forme innovative di cohousing e per i senza fissa dimora. D’intesa con il mio collega Federico Caner, che ha la delega sulla programmazione dei fondi comunitari, valuteremo la possibilità di privilegiare forme innovative e sperimentali di coabitazione, come il progetto messo in cantiere a Treviso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento