Meno, il rapper trevigiano dalle 100 mila visualizzazioni su Youtube

Meno torna online con il suo nuovo singolo, "Santo", dopo aver raggiunto migliaia di visual con il pezzo "Nuova Scuola 5"

TREVISO - Forte attesa per l'uscita sul web di “Santo”, il nuovo lavoro di Meno, rapper trevigiano tra i più quotati nell’ambiente hip hop veneto grazie alla propria capacità canora e ai suoi video, sempre ricercati. L’ultimo singolo, tratto dal mixtape “Nuova Scuola 5”, sarà on line da domani sul canale ufficiale youtube del rapper, che recentemente è salito agli onori delle cronache per aver varcato la soglia delle centomila visualizzazioni, ma anche sul sito www.hiphoprec.com, punto di riferimento a livello nazionale per il genere musicale che dopo Fabri Fibra è al centro del dibattito tra gli addetti ai lavori.

In “Santo”, la regia è stata affidata a Jurij Girotto e tra le comparse del video troviamo pure la pluri premiata Martina Sgambaro, già Miss Città Murata 2013 e vincitrice di tanti concorsi anche a livello nazionale, a conferma di una elevatissima selezione nelle “ospitate” (in “Cuore Nero” c’era una concorrente di «Amici», Yunieska Sanchez). Il pezzo narra di come nonostante le mille vicissitudini della vita del rapper, chi lo ama e chi lo odia dovrebbe farlo "Santo" dato che grazie a lui il rap in Veneto adesso è a disposizione di un pubblico sempre più vasto grazie alle innumerevoli serate a cui è invitato accompagnato dal suo dj Andrea Martini.

Siamo di fronte ad un testo auto celebrativo, come capita spesso nel settore. Meno infatti è anche presentatore ufficiale della nota battle di freestyle Face to Face e rapper del collettivo PrimaClasse, movimento street hip hop che racchiude oltre che cantanti anche skaters e breakers. Non male per un giovane di 22 anni originario di Catania, dove con alcune sue rime aveva incendiato la curva dei tifosi locali con una canzone che era diventata una sorta di “secondo inno” della squadra. Moreno Sicali, in arte Meno, oggi vive a Castelfranco Veneto. Il suo sogno? «Vorrei riuscire a portare l’hip hop a livelli mainstream in Veneto , partendo dal niente , non ho neanche un ettichetta o uno sponsor ma lavoro come se ce l'avessi », dice. « Mi ispiro oltre che ai piu famosi rapper italiani agli americani e ai francesi , nazioni patria per eccellenza del rap ».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento