Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Il portale del turismo veneto si rinnova e dedica un'area a Expo 2015

Un'innovazione riguarda la traduzione dei contenuti del portale in tre nuove lingue: il portoghese/brasiliano, il russo e il cinese

VENEZIA Non ha solo cambiato “targa”, si è fatto anche più allettante, funzionale e completo il portale del turismo regionale, per rispondere in modo sempre più mirato alla domanda di soggiorno, di visita, di viaggio e di escursione in terra veneta proveniente dai mercati nazionali e internazionali. Lo ha spiegato mercoledì mattina l’assessore al turismo della Regione del Veneto, Marino Finozzi, illustrando, insieme ai dirigenti del settore, le novità e gli arricchimenti apportati a www.veneto.eu, l’ampia vetrina dell’offerta turistica veneta nel web, raggiungibile anche attraverso i social network. “La strategia di promozione e comunicazione che a suo tempo aveva portato alla registrazione del dominio veneto.to, con il suffisso delle isole Tonga, è superata – ha detto Finozzi – e da oggi tutti gli accessi ai nostri siti, come www.visitveneto.info e www.viviveneto.it, confluiscono su veneto.eu. Altra innovazione riguarda la traduzione dei contenuti del portale in tre nuove lingue: il portoghese/brasiliano, il russo e il cinese. Si tratta di tre grandi Paesi della cosiddetta area Bric che negli ultimi anni hanno notevolmente cresciuto l’interesse per la nostre destinazioni. Nel periodo 2011/2013, infatti, gli arrivi nel Veneto di turisti brasiliani e del centro sud America sono aumentati del 10%, quelli provenienti dalla Russia del 30% e dalla Cina addirittura del 39%”.

LE NOVITA' Le più recenti implementazioni del portale turistico regionale riguardano le seguenti sezioni: un database delle strutture che curano l’offerta di turismo congressuale; le Ville Venete; il Made in Veneto, un contenitore dei prodotti artigianali di eccellenza e dei musei dell’artigianato; il turismo fluviale, con itinerari tra le vie navigabili del Delta del Po e della Laguna di Venezia; “Love me in Veneto”, dedicato a chi vuole organizzare il proprio matrimonio nei luoghi più suggestivi. Ma tra gli itinerari sono stati aggiunti anche quelli riguardanti il turismo equestre, le Alte Vie dolomitiche, il mototurismo, mountain bike e slow bike.

EXPO 2015 Un’area nuova particolarmente interessante è quella dedicata all’Expo, “Exponiamo il Veneto”, sviluppata in collaborazione con Unioncamere e Veneto Promozione, che si integra con il sito www.expoveneto.it, per “catturare” una parte dei milioni di partecipanti al grande evento internazionale che ha come sede principale Milano, ma che potranno agevolmente visitare il vicino Veneto, anche per conoscere e apprezzare lo straordinario patrimonio agroalimentare – tema dell’Expo - di questo territorio, attraverso percorsi organizzati in tutte le province della regione. “Due le categorie di visitatori che contiamo di attrarre – ha specificato Finozzi –: le delegazioni istituzionali e quelle economiche, in considerazione della gande rete di rapporti e di scambi che la Regione ha costruito in questi anni a livello internazionale”. 

TURISMO E IMPRESE Finozzi si è poi soffermato sull’importanza del portale come strumento di promozione delle singole aziende, ma anche di servizio e di scambio di dati e comunicazioni tra Regione e imprese. “Abbiamo recentemente attivato l’Area Operatori – ha spiegato l’assessore –, alla quale è possibile accedere online attraverso una password. Qui si trovano le informazioni e la modulistica utili alle professioni legate al mondo del turismo, al fine di disporre di una statistica aggiornata degli arrivi e delle presenze, tale da favorire una sempre più mirata azione di marketing, ma anche di svolgere diverse operazioni dialogando con gli uffici regionali. Inoltre, ogni azienda potrà inserire le immagini e la georeferenziazione della propria struttura che sarà poi visualizzabile nel sito”. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il portale del turismo veneto si rinnova e dedica un'area a Expo 2015

TrevisoToday è in caricamento