rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca San Zeno / Via Dandolo Enrico

Ztl Wake Up, l'occupazione dell'ex Telecom continua a oltranza

Iniziata il 27 dicembre 2012, l'occupazione degli attivisti di Ztl Wak Up dell'ex spazio Telecom a Treviso non si è fermata nemmeno durante le festività. Il gruppo è intenzionato ad andare avanti a oltranza

L'Epifania si porta via le feste ma non i ragazzi di Ztl Wake Up. L'occupazione degli spazi della ex Telecom di via Dandolo, dunque, prosegue a oltranza.

Gli attivisti del gruppo sono entrati nello stabile lo scorso 27 dicembre, decisi a ridare dignità al complesso abbandonato da anni. Quello della ex Telecom è solo uno dei tanti spazi in disuso della città, metri cubi lasciati alle erbacce e all'usura del tempo che potrebbero essere destinati a spazi di aggregazione, inesistenti a Treviso.

In via Dandolo, nei giorni di occupazione, i ragazzi di Ztl Wake Up hanno ripulito e sistemato gli spazi interni ed esterni, rimuovendo sterpaglia e spazzatura, e hanno in programma di tinteggiare e mettere in sicurezza l'impianto elettrico.

Durante i giorni di festa il gruppo ha organizzato eventi, laboratori e spettacoli, come il cenone di Capodanno e il panevin.

La loro, però, è una presenza non autorizzata in una proprietà privata (ufficialmente quella dell'immobiliare Tecla) e gli attivisti di Ztl Wake Up temono che possa essere richiesto il sgombero.

Pur ritenendo che una risposta repressiva non sia la più idonea, i rappresentanti del gruppo anticipano che non opporranno resistenza attiva. Ma ciò non significa che se ne andranno come se niente fosse.

Per il 13 gennaio, alle 15, è in programma un'assemblea pubblica aperta a cittadini, istituzioni ed associazioni. L'obiettivo: stimolare una riflessione collettiva sul futuro dell'ex Telecom.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl Wake Up, l'occupazione dell'ex Telecom continua a oltranza

TrevisoToday è in caricamento