menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto di Angela Pozzebon

Una foto di Angela Pozzebon

Travolta mentre soccorre un gufo, una perizia ricostruirà la dinamica dell'incidente

Tragedia nel tardo pomeriggio di sabato a Piavon di Oderzo. Angela Pozzebon, 26 anni, è stata investita dall'auto guidata da un 79enne che ha frenato, senza riuscire ad evitare l'impatto. La Procura non ha disposto l'autopsia

La Procura di Treviso ha disposto la perizia sulla dinamica del tragico incidente costato la vita ad Angela Pozzebon, la ragazza 26enne investita nel tardo pomeriggio di sabato lungo la tangenziale di Oderzo dopo che si era fermata a soccorrere un gufo ferito e agonizzante sulla carreggiata. Quando è scesa per prestare aiuto all'animale la 26enne è stata investita da una Mercedes il cui guidatore, un 79enne, è stato indagato con l'accusa di omicidio stradale.

Secondo le prime ricostruzione la giovane, che aveva parcheggiato la sua Opel al bordo della strada - come conferma il fatto che la macchina avesse in funzione le quattro frecce - non sarebbe stata vista dall'uomo alla guida della Mercedes. Angela Pozzebon è stata falciata ed è morta probabilmente sul colpo, malgrado il 79enne abbia cercato di frenare all'ultimo, senza però riuscire a evitare l'impatto. Ora sarà la perizia disposta dal sostituto procuratore Mara De Donà a determinare la dinamica, in particolare a stabilire la velocità del veicolo che ha investito Angela e dire se se vi fossero le condizioni per evitare la tragedia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento