rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Oderzo

Colpisce la moglie con un mattarello alla testa, condannato a 10 anni

Il 4 novembre del 2022 Abdelsatar Selmi, un marocchino di 58 anni, si era reso responsabile di una violenta aggressione nei confronti del coniuge, anche lei nordafricana. Esemplare la sentenza, per tentato omicidio, comminata ieri dal gup Carlo Colombo

«Non volevo farle del male ma la sua ludopatia mi ha esasperato» aveva detto al gip durante l'interrogatorio di garanzia in cui era chiamato a difendersi relativamente al grave episodio accaduto il 4 Novembre del 2022 durante il quale aveva colpito alla testa la moglie a colpi di mattarello. Ma nessuno, tanto meno il pubblico ministero Massimo De Bortoli, aveva creduto alla storia della dipendenza dal gioco di lei e l'uomo era rimasto dietro le sbarre in custodia cautelare. Ieri nei confronti di Abdelsatar Selmi, un marocchino di 58 anni (difeso dall'avvocato Giuseppe Muzzupappa) è stata emessa una sentenza molto dura: 10 anni di reclusione per tentato omicidio,  in abbreviato. Il suo legale ha già annunciato il ricorso in Appello.

L'episodio era avvenuto a Oderzo, in una zona residenziale di via Sgarbariol. Lui era già stato condannato in passato per lesioni e maltrattamenti proprio nei confronti della moglie. La violenza è però esplosa di nuovo: il 58enne avrebbe colpito la coniuge, una 46enne anche lei marocchina, alla testa con un mattarello da cucina. Poi aveva chiamato i carabinieri: «Venite, ho ucciso mia moglie». Credeva di averla ammazzata e invece la donna stava a terra agonizzante. Se l'era cavata con una prognosi riservata, ricoverata al Ca' Foncello con traumi al volto e al capo. 

Secondo le indagini svolte dai carabinieri della Tenenza opitergina le liti frequenti tra i due avevano portato la donna a presentare davanti al Tribunale di Treviso di una istanza di separazione. Forte anche della condanna subita dal marito un paio di anni prima si era rivolta ai giudici decisa a dividere la sua vita da quella di un uomo che riteneva violento ma ad un certo punto ci avrebbe ripensato, decidendo di fare un passo indietro e bloccare il procedimento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpisce la moglie con un mattarello alla testa, condannato a 10 anni

TrevisoToday è in caricamento