Cronaca Oderzo

Conte a Oderzo, il ringraziamento dei truffati dalle popolari venete

Il coordinamento Ezzelino da Onara hanno consegnato una targa di ringraziamento all'ex premier «per l'impegno concretizzatosi» negli indennizzi stanziati dallo Stato

Gli attivisti del coordinamento Ezzelino da Onara, «una delle associazioni più attive nella tutela dei risparmiatori» colpiti dal collasso di Veneto e Banca e della Banca popolare di Vicenza hanno consegnato una targa di ringraziamento all'ex premier Giuseppe Conte, «per l'impegno concretizzatosi» negli indennizzi stanziati dallo Stato a beneficio delle vittime finite nel vortice della debacle delle ex popolari venete. Si parla di «oltre 100.000 disposizioni» indirizzate alle famiglie degli stessi risparmiatori».

La consegna della targa è avvenuta ieri, 7 settembre ad Oderzo a metà pomeriggio alla presenza dell'ex primo ministro, alla presenza del ministro per i rapporti col parlamento Federico D'Incà e alla presenza di Patrizio Miatello, presidente di Ezzelino da Onara. La novità è stata annunciata da quest'ultimo con una nota diffusa in serata. Nel suo dispaccio Miatello ha ringraziato più volte Conte per avere mantenuto le promesse fatte ai risparmiatori quando il professore ricopriva la carica di capo dell'esecutivo. «Con l'occasione - spiega ancora Miatello - abbiamo ringraziato anche il ministro D'Incà pregandolo di continuare a far sentire la sua presenza per lo sblocco definitivo dei rimanenti 50mila indennizzi. Sempre D'Incà - si legge nella nota - ci ha confermato che presto partiranno le delibere presso la Commissioni tecnica istituita ad hoc vagliare le domande di indennizzo soggette al controllo del patrimonio mobiliare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte a Oderzo, il ringraziamento dei truffati dalle popolari venete

TrevisoToday è in caricamento