Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Oderzo

Muore d'infarto a 63 anni dirigente storico del rugby

Daniele Gobbo è deceduto sabato 12 giugno per un improvviso attacco cardiaco. Era un figura di primissimo piano dei Grifoni di Oderzo. Nel 2017 era stato al centro di un caso di cronaca: il figlio Alison lo aveva aggredito e lui lo aveva accoltellato al termine di una lite

Soltanto il giorno prima era stato al campo di allenamento: poi, sabato 12 giugno,  un infarto improvviso si è portato via Daniele Gobbo, 63 anni, figura storica del Grifoni Rugby di Oderzo. Gobbo, che era stato fra i fondatori della società nata nel 2006, era una figura di primo piano della società:  dopo essere stato allenatore delle squadre era rimasto nell'organigramma come dirigente e collaboratore. Una passione per il rugby che  lo aveva portato anche a giocare, all'inizio degli anni '70, con la Libertas,  quando insieme ai tornei studenteschi era nato anche a Oderzo il rugby.

Daniele Gobbo lavorava per Ferrovie dello Stato e pochi mesi fa era andato in pensione. Le cronache si erano occupate di lui quando, nel 2017, il figlio Allison, lo aveva aggredito e lui, al termine della lite, lo aveva accoltellato all'addome in un estremo tentativo di difesa. Lascia, oltre ad Alison, la moglie Angela. Le esequie verranno fissate nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore d'infarto a 63 anni dirigente storico del rugby

TrevisoToday è in caricamento