menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All’Isiss Scarpa, primo collegio docenti per la nuova preside

Nel curriculum di Liviana Da Re tante direzioni e l’impegno sulle nuove tecnologie e l’integrazione scolastica

ODERZO Ha caricato i suoi docenti da subito Liviana Da Re, nuovo preside dell’Isiss Antonio Scarpa con sede a Motta di Livenza e a Oderzo. “Dobbiamo insegnare ai nostri allievi metodo e e aiutarli a sviluppare spirito critico - ha detto aprendo il collegio docenti del 2 settembre 2016, primo atto del nuovo anno scolastico - I ragazzi recuperano contenuti da molteplici fonti, ma apprendere e imparare ad apprendere sono altro: dare una cornice di senso ai diversi saperi, imparare la resilienza ovvero a rialzarsi dopo una grave difficoltà”. Insomma l’idea è quella degli insegnanti “facilitatori” verso la conoscenza e la competenza, dell’insegnante compagno di viaggio, un educatore partecipe e compartecipe. 

La preside Da Re dirigerà ora un istituto complesso, suddiviso in due plessi ma unico. Cinque gli indirizzi: Liceo Classico, Scientifico e Scienze applicate, Linguistico, Scienze umane, Istituto tecnico e tecnologico, progetto Sirio. Laureata a Padova in Scienze forestali, ha insegnato Matematica e Scienze dal 1984 al 2004, conseguendo in quegli anni certificazioni sulle nuove tecnologie e sull’e-learning. 

Nel 2004, quella che lei definisce “la svolta”, intraprende la carriera di dirigente scolastico trovando nuove motivazioni nella organizzazione della relazione tra studenti, genitori e docenti. Inizia nella scuola primaria a Vittorio Veneto e poi a Conegliano. 

Dal 2006 al 2010 è dirigente del Comprensivo San Polo di Piave e contemporaneamente, assume la presidenza del Centro territoriale per l’integrazione della disabilità opitergino-mottense  afferente al distretto 4 dell’Ulss 9 e, dal 2010 al 2016 ha presieduto il Centro territoriale per l’Integrazione di Conegliano, successivamente convogliato nel Centro territoriale per l’inclusione dell’Ulss 7. L’esperienza del Cti è stata particolarmente significativa per la collaborazione con Ulss 7, La Nostra Famiglia e associazioni del territorio, che ha consentito di realizzare importanti progetti a beneficio degli alunni con disabilità.  

Dal 2010 è dirigente del comprensivo di San Fior e reggente dal 2011 di quello di Sarmede. Dal settembre 2013  è dirigente del Comprensivo “Grava” di Conegliano, 1400 alunni, un’esperienza molto positiva da cui si è staccata con difficoltà e che ha lasciato solo per affrontare la nuova sfida della superiori (anticipata da due anni di reggenza all’Istituto “Obici” di Oderzo, incarico confermato dall’Ufficio scolastico regionale anche per il 2016/17), all’Isiss Scarpa dove, tra l’altro, ha ritrovato il clima e alcuni degli ex colleghi che aveva conosciuto durante il periodo di insegnamento. 

La passione e la specializzazione nelle le tecnologie le ha consentito di anticipare nelle scuole che ha diretto l’utilizzo di strumenti oggi comuni, quali l’agenda digitale, la piattaforma Moodle, Google Apps, Skype, siti tematici, portando la tecnologia nelle scuole e nelle segreterie, impegnate in questi ultimi anni nel passaggio al digitale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento