Tentò di uccidere moglie e figli, condannato a dieci anni di carcere

L'episodio avvenne la sera del 7 luglio 2019 a Colfrancui di Oderzo. Ahmed Adil, operaio di 61 anni, è stato processato in rito abbreviato presso il tribunale di Treviso

L'operaio venne arrestato dai carabinieri

Al culmine di una lite furibonda, scoppiata tra le mura domestiche, accoltellò la moglie, il principale bersaglio della sua furia omicida, e i figli. L'episodio avvenne a Colfrancui di Oderzo, in via San Magno, il 7 luglio del 2019 e nei giorni scorsi il responsabile dell'aggressione, Ahmed Adil, operaio di 61 anni, è stato condannato in primo grado dal giudice Angelo Mascolo ad una pena di dieci anni e due mesi di reclusione per duplice tentato omicidio, nei confronti della coniuge e del figlio maggiore che tentò di difenderla, e per lesioni personali aggravate per aver ferito gli altri due figli che si trovavano in casa. Il processo, celebrato con la formula del rito abbreviato, si è tenuto in tribunale a Treviso, con legali e protagonisti di questa vicenda distanziati e muniti di mascherine e guanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento