rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Conegliano

Offese Napolitano su Facebook, 35enne indagato a Conegliano

Un 35enne di Conegliano è indagato dalla polizia postale di Firenze per aver dato dello "str...." al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, su Facebook. Rischia fino a 5 anni di reclusione

Verba volant, scripta manent. Anche nel mondo virtuale di internet.

Lo sta imparando a proprie spese un 35enne di Conegliano, che rischia fino a cinque anni di carcere per aver insultato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, su Facebook.

Qualche tempo fa qualcuno aveva creato su Facebook una pagina per schernire il Capo dello Stato, "Io odio Napolitano". I commenti, prima postati e poi censurati, erano centinaia e su questi ha cominciato a indagare la polizia postale di Firenze. Tra questi anche un contributo del 35enne coneglianese, che aveva dato dello "str...." a Napolitano.

Molto probabilmente il 35enne non sapeva che offendere l'onore e il prestigio del Presidente della Repubblica costitutisce reato e ora rischia di scontare fino a cinque anni di carcere.

Per il suo legale si è trattata di "una leggerezza", che tuttavia potrebbe costare cara al suo cliente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offese Napolitano su Facebook, 35enne indagato a Conegliano

TrevisoToday è in caricamento