rotate-mobile
Cronaca

Officine Treviso, è boom di presenze: già oltre le aspettative del sindaco Manildo

Il primo cittadino: “Sarà il luogo per rispondere alle domande reali dei cittadini e nascerà poi un Manifesto fatto dalle persone per le persone"

TREVISO Oltre 400 persone collaboreranno alla costruzione del programma partecipando ai tavoli di lavoro, 50 associazioni porteranno le loro idee, 30 tra esponenti della società civile e amministratori condivideranno le loro esperienze. Officine Treviso, l’evento tramite il quale Giovanni Manildo intende rilanciare il programma per i prossimi cinque anni di mandato, sta andando oltre le aspettative degli organizzatori.

Domenica 8 aprile l’ex Pagnossin, luogo storico del territorio che grazie all’imprenditore Damaso Zanardo intende affermarsi come hub culturale, apre le sue porte a quanti hanno a cuore Treviso e che, insieme, vogliono costruire il futuro della città. “Sono davvero tante le persone che si sono fatte avanti per partecipare a questo evento – dichiara il candidato sindaco Giovanni Manildo – Tutte hanno condividono con noi l’idea che, come dice Calvino, di una città non si godono le sette o le settanta meraviglie, ma le risposte che dà alle tue domande. Officine Treviso è il luogo per riflettere, è l’officina dove vogliamo costruire il nuovo motore del cambiamento, il luogo dove le risposte alle domande prendono forma. In questi anni molto è stato fatto per rispondere alle richieste dei cittadini, molto resta ancora da fare. L’obiettivo è quello di dare vita, insieme, a un nuovo programma di rilancio del cambiamento iniziato nel 2013, a un Manifesto per Treviso che nato dalle persone per le persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Officine Treviso, è boom di presenze: già oltre le aspettative del sindaco Manildo

TrevisoToday è in caricamento