rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Mogliano Veneto

Uccide il figlio di sette anni e poi tenta di ammazzare la ex moglie

L’uomo di 40 anni, dipendente della Colfert di Mogliano Veneto, è stato identificato dopo il tentato omicidio della consorte nel varesotto

Era agli arresti domiciliari quando ha ucciso il figlio di sette anni. Poi è uscito di casa e ha raggiunto l’ex moglie, che era a casa dei suoi genitori, e ha tentato di uccidere anche lei a coltellate. L’omicidio e tentato omicidio è avvenuto ad Azzate, nel varesotto, dove l’allarme è scattato dopo le 19 di ieri.

Come riporta "la Tribuna", Davide Paitoni di Morazzone (VA), 40enne dipendente della Colfert di Mogliano Veneto (da marzo 2021 quando l'azienda trevigiana acquisì la Varesina accessori di Azzate), è stato identificato dopo il tentato omicidio della consorte che si è salvata dopo che lui era scappato. La donna è stata soccorsa dai familiari e dal personale sanitario inviato sul posto ed è stata portata al pronto soccorso per le cure del caso. Non è in pericolo di vita. Poche ore dopo la violenza però il 40enne è stato bloccato e arrestato dai carabinieri. Durante la perquisizione nella sua casa è stato quindi scoperto nell'armadio il cadavere del figlio di sette anni.

L'uomo si trovava agli arresti domiciliari per aver accoltellato alla schiena un collega di lavoro il 26 novembre ad Azzate, sempre in provincia di Varese. A quanto emerso l'uomo aveva ottenuto di trascorrere il Capodanno con il figlio che, questa sera, sarebbe dovuto tornare dalla madre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide il figlio di sette anni e poi tenta di ammazzare la ex moglie

TrevisoToday è in caricamento