rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Sant'Ambrogio di Fiera / Viale IV Novembre

Omicidio di Fiera: «Il Comune si costituisca parte civile»

Flaviano Iuliano, portavoce dell'Associazione nazionale sostenitori amici della polizia, commenta la brutale rissa tra balcanici avvenuta mercoledì sera: «Escalation criminale da fermare al più presto»

«Quanto accaduto mercoledì sera a Treviso mostra contorni preoccupanti: gruppi di stranieri organizzati in bande che aggrediscono e uccidono, una vera escalation criminale che ha investito il capoluogo trevigiano, fiore all’occhiello del Nordest». A dirlo è Flaviano Iuliano, portavoce dell'Associazione nazionale sostenitori amici della polizia.

«Ansap and partners ritiene che quanto accaduto vada subito condannato, si tratta di agire con determinazione e pugno duro, siamo certi che le forze dell’ordine assicureranno i colpevoli di questa ennesima barbaria alla giustizia, auspichiamo indagini a tutto campo e un giudizio veloce, rapido e d'esempio per chi ha commesso questo gravissimo episodio per l'ordine e la sicurezza pubblica a Treviso. Ansap chiede la certezza della pena per frenare questi fenomeno che sconvolge la tranquillità dei cittadini mettendo a dura prova le quotidianità sociali. Auspichiamo infine - conclude Iuliano - che una volta accertate le responsabilità il Comune di Treviso si costituisca parte civile davanti alla competente autorità giudiziaria».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Fiera: «Il Comune si costituisca parte civile»

TrevisoToday è in caricamento