rotate-mobile
Cronaca Crespano del Grappa

Omicidio di Possagno: i carabinieri fermano una coppia di amanti

Nella notte i carabinieri di Crespano del Grappa hanno portato in caserma una coppia di amanti: potrebbero essere loro i colpevoli

POSSAGNO Svolta nelle indagini sull'omicidio di Possagno. Nella notte tra giovedì e venerdì infatti, a pochissime ore  dal ritrovamento del cadavere carbonizzato nelle vicinanze del Tempio del Canova, i carabinieri di Crespano del Grappa hanno fermato uan coppia di amanti, sospettati di essere i fautori dell'efferato omicidio. Si tratta di Manuel Palazzo, 27enne di Asolo ma residente a Romano d’Ezzelino e Lucia Lo Gatto, 41 anni, ex compagna della vittima, Aldo Gualtieri, 40enne. L'omicidio sarebbe avvenuto, secondo le prime indagini, proprio a Romano d'Ezzelino, in una palazzina in cui tutti e tre vivono.

A mettere le forze dell'ordine su questa importante pista, ancora in fase di valutazione, sarebbero state le testimonianze di alcuni residenti di Possagno, dove è stato rinvenuto il cadavere, e di un meccanico che nel primo pomeriggio di domenica avrebbe aiutato la coppia di presunti assassini a spostare la loro auto (una Volkswagen Golf, n.d.r.) in panne proprio nei pressi del falò realizzato per bruciare il cadavere dell'uomo. I due sembravano molto di fretta e preoccupati, ma nulla lasciava presagire quanto sarebbe stato poi scoperto qualche ora dopo, tanto che il meccanico si era convinto che le braci lì vicino fossero da ricondurre ad un barbecue improvvisato.

Dalle prime ipotesi prese in considerazioni ci sarebbe comunque quella di un omicidio per motivi passionali, essendo infatti la vittima il marito della donna. Il corpo dell'uomo si trova in ogni caso ancora all'Ospedale Ca' Foncello di Treviso, a disposizione dei consulenti che saranno nominati dal sostituto procuratore della Repubblica Maria Giovanna de Dona' in attesa dell'autopsia. Nel frattempo le indagini continuano, ma potrebbero esserci importanti novità già nelle prossime ore. Lo Gatto e Palazzo sarebbero stati arrestati venerdì notte all’interno dell’abitazione. La prima è stata portata in carcere a Venezia, il secondo a Treviso. Al momento dell’arresto non avrebbero proferito parola e attualmente sono sottoposti a fermo con l’accusa di omicidio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Possagno: i carabinieri fermano una coppia di amanti

TrevisoToday è in caricamento