Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Borgo Mestre / Via Ghirada

Omicidio di via Ghirada, Bruno Magri non risponde alle domande del gip

Si è tenuto lunedì mattina l'interrogatorio di garanzia nei confronti di Bruno Magri, il 21enne accusato di aver ucciso a coltellate il padre Roberto, giovedì sera. Da quanto si è appreso, Bruno non ha risposto al gip

Bruno Magri

Ha preferito non parlare Bruno Magri, sottoposto lunedì mattina all'interrogatorio di garanzia.

Il giovane, accusato dell'omicidio del padre Roberto e rimasto silente di fronte alle domande formulate dal gip, si trova ancora ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso.

Per questo il magistrato si è riservato di decidere sulla misura restrittiva da assumere nei suoi confronti.

Secondo la ricostruzione dei fatti emersa finora, sulla base delle testimonianze e delle stesse deposizioni di Bruno, lo studente 21enne avrebbe colpito il padre con un coltello da cucina nel corso di un litigio, lasciandolo poi agonizzante nel garage di casa, mentre lui si recava al pronto soccorso a farsi medicare.

In seguito ha telefonato alla madre, a Padova per lavoro, informandola di quanto accaduto. Al rientro di Bruno in casa e, quindi, all'arrivi dei soccorritori e delle forze dell'ordine, Roberto Magri era già privo di vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di via Ghirada, Bruno Magri non risponde alle domande del gip

TrevisoToday è in caricamento