menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come la vorresti? L'ex caserma Piave apre le porte ai cittadini

Un nuovo modo di produrre arte, artigianato e servizi alle persone. open day per avanzare proposte, idee, progetti

TREVISO Un’occasione per visitare l’area, raccogliere le idee, ma anche un momento aperto ai più piccoli giocare negli spazi adibiti bimbi e gustare un ottimo buffet autoprodotto. Sabato 10 ottobre dalle ore 11.00 alle 17.30 l’ex caserma Piave apre le sue porte e invita a partecipare al processo di progettazione partecipata avviato dal Comune di Treviso e dall’Università Iuav di Treviso per il recupero dell’area.  “L'obiettivo del percorso è di individuare, anche attraverso la sperimentazione di forme di riuso temporaneo, le funzioni più utili per il quartiere e per la città e capire come queste possono essere gestite, senza però gravare sul bilancio comunale – dichiara l’assessore alla partecipazione del Comune di Treviso Liana Manfio - Finora, il confronto tra associazioni ed esperti, ha fatto emergere bisogni e interessi orientati alla creazione di luoghi di aggregazione e servizi innovativi a supporto, in particolare, della produzione artistico-artigianale, anche con finalità di accoglienza e inclusione dei soggetti svantaggiati. Si tratta ora di raccogliere nuove idee per articolare in concreto le iniziative da promuovere e passare a una fase di sperimentazione vera e propria. Il percorso è aperto al contributo di chiunque sia interessato a partecipare alla trasformazione di questa parte di città”. 

Al grande evento partecipativo di sabato 10 ottobre dal titolo ‘Come realizzare i progetti per l’ex caserma Piave? Un nuovo modo di produrre arte, artigianato e servizi alle persone’ i partecipanti indagheranno le modalità per dare vita ad alcune proposte per gli spazi all’interno dell’area.  “Sarà possibile entrare, dialogare, lasciare un commento, e... registrare il proprio indirizzo email per un report su quanto ricavato dalla giornata e per future comunicazioni – dichiara Andrea Mariotto docente dell'Università Iuav di Venezia-  verranno allestite delle postazioni su diversi argomenti in cui verrà spiegato che tipo di progetti sono stati finora pensati, ma anche di che tipo di risorse c’è più bisogno e quali siano anche i possibili vincoli. I partecipanti potranno così dare loro pareri ma anche loro disponibilità e o possibile soluzioni. In ogni postazione ci saranno dei facilitatori che registreranno quanto emerge via via dall’incontro e redigeranno al termine una breve sintesi”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento