rotate-mobile
Cronaca Nervesa della Battaglia / Via Montello

Il caldo miete la sua prima vittima: morto operaio a Nervesa

Dzevad Dzamastagic, 61 anni di Susegana, è morto mentre lavorava, alla "Comtec" di Bidasio. L'operaio è stato ucciso da un malore, molto probabilmente causato dal caldo degli ultimi giorni

Si è accasciato sull'impalcatura sulla quale stava lavorando, è scivolato e ha battuto la testa. A causare il malore che ha stroncato la vita di Dzevad Dzamastagic, molto probabilmente, il caldo africano di questi giorni.

Dzamastagic, operaio di 61 anni di Susegana, è morto ieri pomeriggio alla "Comtec" di Bidasio di Nervesa della Battaglia.

L'uomo, poco dopo le 17, stava lavorando su un'impalcatura quando, improvvisamente, ha accusato un forte dolore al petto. Si è accasciato e poi è scivolato all'indietro, battendo violentemente la testa.

L'operaio di origine croata è stato subito soccorso dai colleghi e, poi, dai medici del Suem 118 intervenuti in fabbrica. I tentativi di rianimarlo, però, si sono rivelati inutili.

Sull'episodio stanno indagando i Carabinieri e i tecnici dello Spisal. Risposte certe verranno fornite solo dall'autopsia, ma con tutta probabilità al malore che ha ucciso Dzamastagic ha contribuito il caldo torrido scoppiato da alcuni giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caldo miete la sua prima vittima: morto operaio a Nervesa

TrevisoToday è in caricamento