Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Muore in cantiere a 23 anni, sindaco in lacrime: «Era stato un mio assistito»

Giovedì mattina, 29 aprile, Mattia Battistetti ha perso la vita in un cantiere edile di Via Magellano. Il ricordo di Elzo Severin: «Era un bravo ragazzo, sono molto addolorato»

 

«Sono davvero commosso perché conoscevo Mattia e i suoi genitori: una tragedia incredibile». Il sindaco di Montebelluna, Elzo Severin, commenta con queste parole l'incidente sul lavoro in cui giovedì mattina, 29 aprile, ha perso la vita Mattia Battistetti, operaio di 23 anni dipendente dell'azienda Altedil di Trevignano.

La tragedia si è consumata in un cantiere edile di Via Magellano a Montebelluna. «Andrò a trovare subito i genitori» ha annunciato il primo cittadino. Mamma e papà di Mattia, arrivati sul luogo dell'incidente, hanno avuto un mancamento per lo choc e sono stati ricoverati entrambi in pronto soccorso. Il sindaco Severin, che prima della pensione era medico di base, continua: «Mattia era un mio assistito, un bravo ragazzo di buona famiglia. Il papà lavora in ospedale e la mamma credo sia insegnante. Fino ad oggi non sapevo che lavoro facesse ma, non appena ho saputo cos'era accaduto stamattina sono rimasto davvero addolorato».

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento