Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Temperature anomale, Vittorio Veneto riaccende il riscaldamento

Dal 27 aprile al primo maggio sarà possibile riattivare termosifoni e stufe almeno per cinque ore al giorno. Oggi è stata firmata l'apposita ordinanza dal sindaco

VITTORIO VENETO Viste le condizioni climatiche con temperature minime e massime del tutto al di sotto della media stagionale è consentito  a Vittorio Veneto dal 27 aprile e fino al 1 maggio 2016 l'accensione degli impianti di riscaldamento con i limiti imposti da un'apposita ordinanza comunale.

  • massimo 5 ore giornaliere nella fascia compresa tra le 5.00 e le 23.00;
  • è consentito il frazionamento dell'orario giornaliero di riscaldamento;
  • la temperatura massima deve essere di 20° C (+ 2° C di tolleranza);
  • le limitazioni relative alla durata giornaliera di attivazione non si applicano a:
    • ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili (ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, nonché alle strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossicodipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici), scuole materne ed asili nido, alberghi, pensioni ed attività similari, piscine, saune ed assimilabili;
    • agli edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali ed assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temperature anomale, Vittorio Veneto riaccende il riscaldamento

TrevisoToday è in caricamento