Cronaca San Liberale / Piazza delle Istituzioni

L'Ordine dei commercialisti e dei contabili di Treviso fa visita alla Guardia di Finanza

Il Comandante Provinciale ha sottolineato l'impegno in favore della costruzione di un rapporto tra Fisco e contribuente basato sul dialogo, sulla correttezza e sulla semplificazione

TREVISO Nei giorni scorsi il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Treviso, dottor David Moro, unitamente ad una delegazione del Consiglio dell’Ordine, ha reso visita al Comando Provinciale della Guardia di Finanza. Presso la sede di piazza delle Istituzioni il dottor David Moro è stata accolto dal Comandante Provinciale, Col. t.ST Alessandro N. Serena, che ha illustrato le linee d’azione del Corpo a contrasto delle frodi e dell’evasione fiscale, e più in generale dei fenomeni di illegalità economico-finanziaria, del riciclaggio e dell’usura, a tutela della spesa pubblica, della libertà negoziale, d’impresa, nonché del mercato e del risparmio.

Il Comandante Provinciale ha sottolineato l’impegno del Corpo in favore della costruzione di un rapporto tra Fisco e contribuente incentrato sul dialogo, sulla correttezza, sulla semplificazione e sulla compliance, evidenziando come da tempo la Guardia di Finanza svolga un’attività non solo repressiva bensì anche di prevenzione, intesa a diffondere la legalità, il rispetto delle regole, ed a perseguire l’equità nel settore economico-finanziario, dalla parte dei cittadini ed al fianco delle imprese sane e degli operatori onesti.

Il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti ha affermato la consapevolezza del significativo ruolo che, in tale contesto, le professioni protette possono giocare nel consolidare un approccio corretto dei contribuenti rispetto al dovere di concorrere alle pubbliche spese, ed ha confermato la piena collaborazione di tutti gli iscritti all’Ordine di Treviso con le Istituzioni, le Agenzie ed il Corpo incaricati dei controlli nella direzione tracciata dalla recente riforma fiscale, e nel perseguire sinergie in favore della legalità nell’ambito delle transazioni economiche. E’ stata altresì condivisa l’esigenza di contrastare l’abusivismo professionale, per evitare che possano fregiarsi indebitamente del titolo di Commercialista soggetti non iscritti all’albo, che non offrono garanzie di responsabilità e competenza. La collaborazione tra l’Ordine e la Guardia di Finanza di Treviso si concretizzerà, nel prossimo futuro, anche nell’organizzazione di incontri formativi tematici volti a promuovere la cultura della legalità ed a sostenere la formazione e la deontologia professionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ordine dei commercialisti e dei contabili di Treviso fa visita alla Guardia di Finanza

TrevisoToday è in caricamento