rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca Orsago

Danni alle auto in sosta, il vandalo arrestato dai carabinieri

Si tratta di un 23enne di origini senegalesi che è stato bloccato dai carabinieri domenica sera a Orsago

Arrestato la scorsa notte dai Carabinieri della Compagnia di Vittorio Veneto, a Orsago, un 23enne di origini senegalesi che, nel tentativo di sottrarsi a un controllo di polizia di una pattuglia di militari dell’Arma si dava alla fuga e, una volta raggiunto, opponeva violenta resistenza agli operanti, minacciandoli e ingiuriandoli, rendendosi quindi necessaria la sua immobilizzazione forzata. Lo straniero è sospettato di essere l’autore di alcuni danneggiamenti di autovetture parcheggiate sulla pubblica via, verificatisi nei giorni scorsi nel piccolo centro del vittoriese.

Anche a Conegliano, nella notte fra sabato e domenica appena trascorsi, un 34enne di origini nigeriane, irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato dai militari dell’Arma locale per resistenza a Pubblico Ufficiale. Lo straniero era stato accompagnato presso la caserma dell’Arma con un altro cittadino extracomunitario per essere compiutamente identificato e al termine di tali attività era stato fatto uscire dalla struttura ma lo stesso, dopo aver continuato ad aggirarsi nei pressi dell’installazione militare, aveva improvvisamente scavalcato la recinzione perimetrale della caserma, venendo tuttavia immediatamente bloccato dai Carabinieri presenti e subito sopraggiunti.

Sempre nella “Città del Cima”, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere, violazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Conegliano e ricettazione, un 24enne di origini marocchine, sorpreso in pieno centro dai militari dell’Arma in possesso di un coltello multiuso e di capi d'abbigliamento che si sospetta fossero di provenienza furtiva e che sono stati, pertanto, sequestrati allo straniero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni alle auto in sosta, il vandalo arrestato dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento