rotate-mobile
Cronaca Conegliano

Nuova linfa per gli ospedali dell'Ulss 7: nel triennio 2016-2018 investimenti per 27 milioni

Il Direttore Generale Francesco Benazzi: "Nei prossimi anni ci sarà un'alta spesa pubblica, ma il tutto a favore della la sicurezza e per il miglioramento delle strutture"

CONEGLIANO “Nel triennio 2016-2018 l’Ulss 7 investirà 27 milioni di euro per migliorare la qualità dei propri ospedali, sia in termini di sicurezza che di comfort”. Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 7, illustra i contenuti del Piano triennale delle opere pubbliche, approvato nei giorni scorsi. “Oltre un terzo della somma che andremo a spendere complessivamente - sottolinea Benazzi - sarà destinata ad interventi di adeguamento sismico e antincendio, che riteniamo assolutamente prioritari. E’ prevista, inoltre, la riqualificazione di varie strutture e unità operative, che ci consentiranno un ulteriore salto di qualità sia in termini funzional-organizzativi che di comfort per i pazienti: saranno oggetto di intervento il IV Piano e parte dell’ala est del Santa Maria dei Battuti che accoglieranno, rispettivamente, le degenze multispecialistiche e l’Anatomia patologica; previsti, inoltre, la riqualificazione dell’emodialisi e, a Costa, l’adeguamento del Pronto Soccorso”. L’entità degli investimenti è divisa, quasi equamente, tra i tre anni oggetto del Piano e tra i due presidi ospedalieri di Conegliano e Vittorio Veneto.

OSPEDALE DI CONEGLIANO - Tra gli interventi più significativi vanno segnalati: il miglioramento sismico dell'ala est, con una spesa complessiva di 2.750.000 euro; la riqualificazione dell’emodialisi, al piano terra dell'ala est, con una spesa di 2.300.000 euro; la riqualificazione dell’anatomia patologica, intervento già in fase di realizzazione e che prevede una spesa di 1.420.000 euro; l'adeguamento del IV piano, da destinare a degenze multispecialistice, per una spesa di 2.370.000 euro; l'adeguamento del II piano per degenze di Area medica, intervento già però ultimato, con una spesa di 1.170.000 euro; la riqualificazione dei locali esequiali,  intervento che sarà realizzato il prossimo anno e che prevede un investimento di 1.400.000 euro; l'adeguamento antincendio, con i lavori già avviati e che saranno completati nel corso del triennio con un investimento complessivo di 860mila euro; l'adeguamento dell'impianto gas medicali, grazie a un investimento di 2 milioni di euro e infine vari interventi di miglioramento tecnologico che complessivamente comporteranno una spesa, nell’arco del triennio, di 3milioni di euro.

OSPEDALE DI VITTORIO VENETO - Tra gli interventi più significativi vanno segnalati: l'adeguamento antisismico dei corpi alti, intervento per il quale sono stati stanziati  5.464.854 euro e in relazione al quale è attualmente in corso l’aggiudicazione dei lavori; lavori di realizzazione del polo tecnologico il cui secondo stralcio, già in corso, sarà completato ad aprile 2017 (3.300.000 euro); la riqualificazione dei locali esequiali il cui intervento, già ultimato, ha comportato un investimento di 665mila euro; la riqualificazione e l'ampliamento del Pronto Soccorso per 1.049.000 euro; l'adeguamento dell’Unità Operativa di Ostetricia-Ginecologia e delle sale parto per 923.500 euro; vari adeguamenti antincendio, già avviati e che saranno completati nel corso del triennio con un investimento complessivo di 910mila euro; l'adeguamento dell'impianto gas medicali grazie a un investimento di 600mila euro e diversi interventi di miglioramento tecnologico che complessivamente comporteranno una spesa, nell’arco del triennio, di 1.200.000 euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova linfa per gli ospedali dell'Ulss 7: nel triennio 2016-2018 investimenti per 27 milioni

TrevisoToday è in caricamento