rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Conegliano

Brutale pestaggio nel centro di Padova, aggredito un 37enne di Conegliano

L'aggressione è avvenuta lunedì sera alle 21.30 lungo Corso del Popolo. Un manipolo di nordafricani all'altezza di un negozio etnico ha teso un'imboscata ad un passante riempiendolo di botte per futili motivi

Aggredito con calci e pugni e poi messo ko a colpi di cocci di bottiglia. Il drammatico episodio, l'ultimo di una lunga serie di pestaggi, si è verificato ieri sera, 19 settembre alle 21.30 a Padova lungo il centralissimo corso del Popolo. Secondo una prima ricostruzione la vittima, un marocchino di 37 anni residente a Conegliano, che stava passeggiando verso il centro con una valigia, sarebbe sceso dal treno. Arrivato di fronte ad un negozio etnico è stato avvicinato da un manipolo di nordafricani. Ne è nata una discussione per futili motivi. Un dato è certo l'aggredito e i malviventi non si conoscevano. Sta di fatto che dalle parole si è passati subito alle vie di fatto e il malcapitato è stato aggredito a calci e pugni. Uno dei malviventi non contento l'ha colpito in testa con una bottiglia di birra riducendolo ad una maschera di sangue. Poi è scattato il classico fuggi fuggi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del Suem 118 e gli agenti della sezione Volanti. Grazie alle riprese della videosorveglianza e ad alcuni testimoni, gli investigatori della Questura confidano in tempi rapidi di identificare e assicurare alla giustizia gli autori del brutale pestaggio. Il ferito è stato trasportato in ospedale, non versa in pericolo di vita.

Il commento

Il consigliere comunale di minoranza Eleonora Mosco ha riferito: «La dinamica dell'episodio dimostra come a Padova i delinquenti non abbiano ormai paura di niente: solo un senso di assoluta impunità può portare a mettere in atto un crimine così grave in orario di punta, in una strada centrale frequentatissima da turisti, studenti e famiglie. La situazione è completamente fuori controllo. Il primo passo per risolvere qualsiasi problema è riconoscerne l'esistenza: nascondere la testa sotto la sabbia come ha fatto l'amministrazione, continuando contro ogni evidenza a parlare di una città sicura, ci ha portato a questa situazione. Le famiglie, in questa e altre zone di Padova, sono spaventate e arrabbiate. Camminare per strada senza paura di essere aggrediti dovrebbe essere la normalità: una normalità da cui il nostro comune è purtroppo sempre più distante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brutale pestaggio nel centro di Padova, aggredito un 37enne di Conegliano

TrevisoToday è in caricamento