Cronaca

Paese, sequestrati un'abitazione e un terreno al clan degli Hudorovic

Poche settimane fa erano stati messi i sigilli a 14 autoveicoli e conti correnti. "Salvo" solamente il terreno e le abitazioni abusive costruite in via Castellana

PAESE Un'abitazione di Paese, in via della Liberazione, del valore di 170mila euro e un terreno a Quinto di Treviso, rispettivamente di proprietà di Devid ed Ercole Hudorovic. Dopo le auto, ben quattordici, e i conti correnti per circa 16mila euro, la Guardia di Finanza di Treviso, su ordine del giudice del tribunale di Treviso, ha posto sotto sequestro pochi giorni fa altri due beni di proprietà del clan nomade degli Hudorovic. “Salvo” solamente il terreno e le abitazioni abusive costruite a Paese in via Castellana, perché acquistate nel 1986, in epoca antecedente a quella che ha riguardato le indagini patrimoniali delle fiamme gialle.

A finire nel mirino della Procura di Treviso, in un procedimento gestito dal pm Giovanna De Dona', sono stati i beni accumulati illecitamente grazie soprattutto a truffe in serie, una delle quali venne documentata in un servizio televisivo andato in onda nel corso della trasmissione televisiva “Le Iene” di Italia Uno. Nei confronti degli Hudorovic ed in particolare del capoclan Adriano, detto “Stanko” (arrestato nel dicembre scorso dalla squadra mobile), è stato applicato il decreto legislativo del settembre 2011 che permette di sequestrare e rimettere a disposizione delle Stato beni accumulati illecitamente da persone dedite al crimine. È una particolare normativa antimafia che si può estendere anche ai soggetti che, nonostante non abbiano nulla a che fare con associazioni di stampo mafioso, si siano arricchiti con l’attività illecita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paese, sequestrati un'abitazione e un terreno al clan degli Hudorovic

TrevisoToday è in caricamento