Cronaca

Scomparsa di Marianna Cendron, il caso va verso l'archiviazione

Nessun nuovo elemento è emerso dopo gli interrogatori del vicino di casa che la ospitava, Renzo Curtolo, e l'ex fidanzato, Michele Bonello. Il fascicolo era stato aperto per il reato di sequestro di persona

PAESE Per la terza volta il caso della scomparsa di Marianna Cendron, la ragazza di Paese (oggi avrebbe 23 anni) sparita nel nulla nel febbario del 2013, dopo aver terminato il turno di lavoro al golf club di Salvarosa, rischia l'archiviazione. A presentare richiesta in questo senso al giudice per l'udienza preliminare è stato, qualche giorno fa, il pubblico ministero Massimo De Bortoli, titolare del fascicolo aperto sul caso con l'ipotesi di reato di sequestro di persona a carico di ignoti.

Si tratta della terza richiesta di archiviazione: l'ultima, nel settembre scorso, venne rigettata e portò a proseguire le indagini e indusse il magistrato, come richiesto dai legali della famiglia Cendron, ad interrogare nuovamente l'ex fidanzato di Mary, Michele Bonello, e il vicino di casa che ospitava la ragazza prima della sua scomparsa, Renzo Curtolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Marianna Cendron, il caso va verso l'archiviazione

TrevisoToday è in caricamento