Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Paese

Fugge davanti all'alt dei carabinieri, il 32enne ha risposto al gip

L'uomo, un pluripregiudicato di origine brasiliana, nella notte tra domenica e lunedì avrebbe tentato anche di investire un vicebrigadiere. Secondo la sua versione avrebbe tentato di scappare perché, ha detto, «avevo timore di quello che mi poteva succedere, in Brasile quando fermano per controlli stradali una persona succede spesso che la picchiano, mi sono fatto prendere dall'ansia e ho accelerato». Il giudice per le indagini preliminari si è riservato la decisione sulla misura cautelare

Non si è fermato perché aveva paura «di quello che mi poteva succedere, in Brasile quando fermano per controlli stradali una persona succede spesso che la picchiano, mi sono fatto prendere dall'ansia e ho accelerato».

Ha risposto alle domande del gip Marco Biagetti il 32enne brasiliano che, nella nottata tra domenica 25 luglio e lunedì 26, non ha rispettato l'alt dei carabinieri impegnati in controlli stradali lungo la strada regionale 348 a Postioma. L'uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e su disposizione del pubblico ministero Massimo Zampicinini gli è stato contestato anche il reato di tentate lesioni: avrebbe infatti manovrato la sua auto, una Citroen C4, in maniera tale da centrare un vicebrigadiere, che è prontamente indietreggiato. Il 32enne, pluriregiudicato, è stato fermato qualche chilometro più avanti. Il giudice per le indagini preliminari, dopo aver convalidato l'arresto, si è riservato sulla misura cautelare. Il legale del brasiliano, l'avvocato Barbara Tomarchio, ha preannunciato per oggi una istanza perché il suo assistito venga messo ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge davanti all'alt dei carabinieri, il 32enne ha risposto al gip

TrevisoToday è in caricamento