Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

"Sua figlia ha avuto un incidente": finto carabiniere tenta di truffare anziana, denunciato

Vittima del raggiro una 76enne di Paese. Il malvivente pretendeva dalla casalinga una somma di 3mila euro. Intervengono i militari che sono riusciti ad identificare l'autore

PAESE "Sua figlia ha causato un incidente in cui è rimasto ferito un giovane in scooter: la sua assicurazione è scaduta. La madre vuole sporgere denuncia se non le consegnate 3mila euro": a parlare è un sedicente maresciallo dei carabinieri che ha tentato in questo modo di raggirare una casalinga 67enne di Paese, telefonandole lo scorso 21 settembre. Il finto militare, per rincarare la dose e convincere la donna, si è servito anche di un altro complice che si è spacciato per l'avvocato della figlia, il quale le riferiva che sarebbe stato sufficiente corrispondere tutto il denaro di cui disponeva in quel momento e che pertanto le avrebbe mandato a casa un suo incaricato a ritirare la somma accumulata.

Infatti dopo circa cinque minuti si è presentato presso l'abitazione della 67enne un uomo, che, dichiarando di chiamarsi Michele, riferiva di essere l’incaricato dell’avvocato, al quale la signora ha consegnato 700 euro che nel frattempo si era fatta prestare dal fratello. Questi, dopo avere intascato il denaro si è dileguato raccomandando alla signora di non chiamare subito la figlia poiché il suo telefono era “sotto controllo”.

Più tardi, dopo essere rientrata nella sua abitazione, la signora ha telefonato alla figlia per sincerarsi se stava bene, ma dalla cooperativa socio-sanitaria dove lavorava, le riferivano che non poteva risponderle poiché era impegnata nelle sue mansioni e che comunque aveva intrapreso regolarmente il suo turno di servizio.

La stessa cosa le veniva confermata il giorno successivo, proprio da sua figlia. Così la 67enne, accompagnata dal fratello, si è recata presso la Stazione dei Carabinieri di Paese, per sporgere una querela a carico di ignoti per truffa aggravata.

Le immediate indagini esperite dai militari hanno permesso di identificare e denunciare alla Procura della Repubblica del Tribunale di Treviso, Michele Gargiulo, un 41enne napoletano, che nello scorso luglio era stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Trieste, poiché, insieme ad un complice, spacciandosi per avvocati, avevano commesso altre truffe ai danni di altre persone anziane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sua figlia ha avuto un incidente": finto carabiniere tenta di truffare anziana, denunciato

TrevisoToday è in caricamento