31 gennaio, il canone tv si può pagare col cellulare

I clienti PosteMobile che hanno associato uno strumento di pagamento BancoPosta (conto corrente o Postepay) alla propria SIM, potranno pagare il Canone Tv in qualsiasi momento grazie alla App PosteMobile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

I clienti PosteMobile che hanno associato uno strumento di pagamento BancoPosta (conto corrente o Postepay) alla propria SIM, potranno pagare il Canone Tv in qualsiasi momento grazie alla App PosteMobile. L'App, gratuita e scaricabile da Google Play Store e da App Store, consente infatti di pagare le principali tipologie di bollettini postali semplicemente inquadrando con la fotocamera dello smartphone il codice a barre riportato sulla maggior parte dei bollettini premarcati. Tutte le informazioni del bollettino verranno acquisite in automatico senza dover digitare sul cellulare e l'importo del Canone TV sarà addebitato direttamente sullo strumento di pagamento associato alla SIM.

In qualsiasi giorno, prima della scadenza del 31 gennaio, i versamenti possono essere effettuati in tutti gli uffici postali della provincia di Treviso presentando all'operatore di sportello il bollettino postale c/c 3103 inviato a tutti gli utenti tv dal S.A.T. (Sportello Abbonamenti TV - Torino) o il bollettino contenuto nel libretto di abbonamento.

Registrandosi sul sito di Poste Italiane è inoltre possibile effettuare il pagamento online con la carta prepagata "Postepay" o le principali carte di credito. La registrazione al sito è gratuita ed immediata. I correntisti BancoPostaonline possono pagare il Canone Tv anche con addebito diretto sul conto. La conferma dell'avvenuto pagamento verrà poi inviata via mail direttamente nella propria Bacheca, l'area riservata alle comunicazioni di Poste Italiane.

Per effettuare il pagamento sul sito internet di Poste Italiane è necessario avere a disposizione il codice postale di 18 cifre riportato in fondo al bollettino di rinnovo inviato dal S.A.T. e sul bollettino del libretto. Il servizio è disponibile anche per gli utenti che hanno ricevuto l'avviso di morosità dal S.A.T. o devono rinnovare il secondo semestre.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento