menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si risveglia dal coma dopo mesi di sofferenze: da brividi il primo incontro con il suo Pepito

La donna, una 45enne trevigiana ricoverata al Ca' Foncello, ha potuto finalmente riabbracciare il proprio cagnolino grazie al progetto TeraPet dell'Ulss

TREVISO Mesi di buio passati in coma a causa di una brutta emorragia cerebrale, poi la luce e l'incontro con chi più di tutti stava aspettando il suo risveglio. E' la storia di Paola, 45enne trevigiana ricovera in erapia intensiva all'ospedale Ca' Foncello, e del suo piccolo meticcio Pepito che ha finalmente potuto nei giorni scorsi incontrarla dopo essere entrato nel progetto TeraPet, avviato un paio d'anni fa dall'Usl di Marca, che permette agli animali domestici (finora una ventina di cani) di accedere ad alcuni reparti (principalmente neurologia e cardiochirurgia) per portare un po' di sollievo ai loro padroni ivi ricoverati. Paola però, come riporta "la Tribuna", prima dell'arrivo di Pepito è stata stimolata attraverso un tablet contenente delle foto del cagnolino e solo quando emotivamente pronta ha potuto incontrare il proprio amico a 4 zampe, per un momento toccante per entrambi, come a suggellare la rinascita della donna e l'inizio di una nuova vita insieme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento