menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comando polizia di Conegliano e Treviso, avvenuto il passaggio dirigenzionale

Il dirigente Claudio Di Paola: "Conegliano è per me come una seconda famiglia, mi aspetta un incarico impegnativo a Treviso ma che affronterò forte della esperienza fatta in questa città"

CONEGLIANO Il Sindaco Floriano Zambon ha invitato oggi in Municipio il dirigente uscente e il dirigente entrante del commissariato di polizia di Conegliano. Un passaggio delle consegne suggellato dalla consegna al primo del crest comunale e al secondo degli Antichi statuti della città. "La collaborazione sinergica tra le forze dell'ordine a Conegliano è un'esperienza di grande profilo che sta dando risultati importanti sul fronte sicurezza  - ha detto il sindaco Floriano Zambon - che ci rende un supporto fondamentale per il cittadino nel controllo del territorio. Ai cittadini chiediamo di essere sempre attenti e segnalare con fiducia alle forze dell'ordine ogni movimento sospetto. Solo con l'aiuto reciproco possiamo essere pienamente efficaci".   

Dopo il sindaco Zambon, per primo ha preso la parola il dirigente uscente, dott. Claudio Di Paola, dal 2010 a capo del Commissariato di Conegliano che lascia per andare a dirigere la squadra mobile di Treviso. "Qui ho i ricordi più belli degli ultimi cinque anni. Conegliano per me è una seconda famiglia, dove ho lavorato bene grazie alla collaborazione fondamentale di tutte le forze impegnate nella sicurezza della comunità - ha detto Di Paola - Mi aspetta un incarico impegnativo a Treviso ma che affronterò forte della esperienza fatta in questa città".  

A seguito l'intervento del nuovo dirigente dott. Valerio Soldà, nato a Roma ma con origini venete, classe 1980, arrivato come primo incarico dirigenziale dalla Scuola superiore di Polizia, dal 2000 in servizio prima presso la Stradale di Prato e poi in Questura a Siena."La calda e accorata accoglienza che ho ricevuto dall' Amministrazione comunale al mio arrivo mi fa ben pensare per il futuro e per una proficua collaborazione - ha detto Soldà - dedicherò questo primo periodo a conoscere il territorio e la comunità che fa riferimento al Commissariato, prospettando sin d'ora il mio impegno totale e assoluto per questo incarico".

zambon_dipaola_solda_1-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento