Patenti contraffatte e truffe assicurative: sulla Treviso-Mare un'estate di contravvenzioni

Addirittura 289 sequestri di veicolo che circolavano privi di assicurazione: “E’ un fenomeno in crescita incentivato anche da alcune truffe che circolano su web"

Sequestro di patente contraffatta, fermo amministrativo del veicolo, 5mila euro di sanzione per guida senza patente e avvio del procedimento penale. Gli agenti di Polizia locale del servizio associato tra i comuni di San Biagio di Callalta, Monastier e Zenson di Piave, hanno messo a segno un altro colpo durante i loro controlli sulle strade del territorio. L’ultimo episodio è di qualche giorno fa, durante un intervento sulla Treviso Mare a seguito di un incidente stradale. Uno dei veicoli coinvolti, sul quale viaggiavano dei pachistani, è stato sottoposto a fermo amministrativo in quanto il guidatore era in possesso di una patente polacca contraffatta. Simili episodi si erano verificati a giugno, durante un servizio notturno a Monastier, che ha portato al sequestro di un’auto che circolava con targhe e documenti falsi (il veicolo è stato avviato a rottamazione) e a Zenson con il ritrovamento di un’auto senza targhe, risultata rubata in Spagna e pronta – probabilmente, per essere immessa nel mercato illegale.

“L’attività di controllo – spiega la comandante Barbara Ciambotti che in questi giorni ha dato il benvenuto ad un nuovo agente entrato in servizio, portando l’organico del comando a 8 – si rivela fondamentale nel contrasto alla diffusa illegalità e garantisce una maggiore sicurezza agli utenti che circolano sulle strade con i documenti in piena regola”. Riconoscente per il grande lavoro svolto dalla Polizia locale anche il sindaco Alberto Cappelletto: “L’arrivo di un nuovo agente consentirà al Comando di poter essere ancora più efficiente, sempre a servizio dei cittadini nelle tante mansioni affidate”.

Dall’inizio dell’anno ad oggi il servizio associato di Polizia locale San Biagio di Callalta, Monastier e Zenson ha fatto segnare numeri importanti: addirittura 289 sequestri di veicolo che circolavano privi di assicurazione. “E’ un fenomeno in crescita incentivato anche da alcune truffe che circolano su web dove – spiega ilcomandante Ciambotti – vengono proposte assicurazioni per pochi mesi a costi ridotti che poi si rivelano false. Ad esserne vittime sono stranieri sprovveduti ma anche concittadini italiani che si trovano in momentanea difficoltà economica. Invitiamo tutti a prestare attenzione”. Gli agenti, che garantiscono due turni di servizio dalle 7.15 alle 19.15 (con alcuni servizi anche notturni in occasione di eventi particolarmente rumorosi), hanno riscontrato altri reati come guida senza patente (6), guida in stato di ebbrezza (11) e guida sotto effetto di droga (1).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Ucciso in un mese da una malattia incurabile, papà di due figli muore a 47 anni

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Tumore incurabile, odontoiatra perde la vita a soli 55 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento