rotate-mobile
Cronaca

Le conseguenze della Pedemontana veneta, un incontro con San Pelaio Vivibile e i sindaci

Incontro il 28 giugno dal titolo "La Superstrada Pedemontana Veneta e le conseguenze sulla viabilità a San Pelaio e Ponzano Veneto"

TREVISO La messa in esercizio della Superstada Pedemontana Veneta comporterà un ulteriore incremento del traffico traffico locale con ripercussioni che potrebbero essere insostenibili per alcuni comuni. Si prevede quindi un danno per gli abitanti delle località che gravitano attorno al casello di Povegliano e sino alle porte di Treviso.

Il Gruppo San Pelaio Vivibile, in collaborazione con NOI San Pelagio, il Circolo Culturale e Ricreativo di San Pelagio e il Comitato Zona Nord di Ponzano Veneto ha organizzato una serata informativa su questa opera, "estremamente onerosa sotto tutti i profili". Si cerchreanno di capire le conseguenze sulla viabilità locale e sulla vivibilità dei quartieri e dei paesi interessati dal consequenziale aumento del traffico. Si parlerà quindi degli aspetti ambientali, ma anche di quelli relativi alla leggittimità dell'opera e si affronteranno le problematiche relative alla stada provinciale 55/56 che, attraversando il comune di Ponzano, arriva alle porte di Treviso dopo aver tagliato in due il popoloso quartiere di San Pelaio.

La serata si terrà il 28 giugno presso la sala parrocchiale di San Pelaio e inizierà alle 20,45. Introdurrà il presidente della sezione di Treviso di Italia Nostra, ing. Romeo Scarpa, moderatore della serata. Seguiranno gli interventi del prof. Paolo Scroccaro e di Osvaldo Piccolotto sugli aspetti ambientali e tecnici dell'opera. Rappresentanti di San Pelaio Vivibile e del Comitato Ponzano Nord affronteranno i temi legati alla viabilità locale. Alla serata sono stati invitati i sindaci dei comuni di Treviso, Ponzano Veneto e Povegliano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le conseguenze della Pedemontana veneta, un incontro con San Pelaio Vivibile e i sindaci

TrevisoToday è in caricamento