rotate-mobile
Cronaca Montebelluna

Pedemontana Veneta: il commissario Vernizzi sfida la sentenza del Tar

I lavori non si fermeranno. Lo assicura il commissario Silvano Vernizzi. Si attende però il verdetto del Consiglio di Stato, che si pronuncerà tra una ventina di giorni

Non si lascia scoraggiare dal verdetto del Tar del Lazio, il commissario per la Pedemontana Silvano Vernizzi. Sebbene il Tribunale abbia accolto il ricorso di un cittadino di Loria e bocciato l’infrastruttura, Vernizzi si dice deciso ad andare avanti.

“Finora non ho ricevuto alcuna notificazione da parte del tribunale e finché questo non accade, i lavori proseguono”, ha dichiarato il commissario. A riportare le parole di Vernizzi è il quotidiano La Tribuna di Treviso.

Ieri nel campo base di Romano d’Ezzelino i lavori erano fermi, ma non a causa degli ultimi risvolti giudiziari, bensì per la pausa natalizia. Per il momento non è pervenuta alcuna comunicazione circa eventuali sospensioni dell’attività del cantiere: “Riaprirà regolarmente il 9 gennaio – assicura Vernizzi – così come previsto”.

“Abbiamo già avviato l’iter per opporci alla sospensione decisa dal Tar – continua il commissario – ma al momento, almeno ufficialmente, non ci è pervenuto nulla a riguardo. Quindi non vedo perché non dovrebbero riprendere i lavori”.

Per conoscere il destino del progetto della Pedemontana, quindi, bisognerà attendere ancora tra settimane, quando si pronuncerà in merito il Consiglio di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedemontana Veneta: il commissario Vernizzi sfida la sentenza del Tar

TrevisoToday è in caricamento