menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' Natale nel reparto di pediatria dell'ospedale di Castelfranco: potenziata l'aula informatica

La cifra raccolta da Sabrina Carraro, anche grazie ai biscottini realizzati dalle mani dei piccoli ospiti, si è trasformata in computer, stampante e tavolette grafiche

CASTELFRANCO VENETO Il Natale può essere reso felice dalle piccole cose e dai grandi gesti. In una stanza del reparto di Pediatria dell’ospedale di Castelfranco questo connubio si è verificato. Il cuore si è confermato il miracoloso e vincente collante. Grazie ai biscottini realizzati dalle mani dei piccoli ospiti e ai potenti mezzi tecnologici dati in dono ai piccoli ospiti da Sabrina Carraro della Dotto Trains.

I biscottini sono stati realizzati utilizzando la pasta frolla messa a disposizione del reparto dal signor Alberico della Pasticceria Opera. Invece Sabrina Carraro ha tagliato il traguardo di una sfida lanciata a febbraio nel corso della cena del suo cinquantesimo compleanno: “Niente regali, ma donatemi quello che potete e io raddoppierò la cifra e così aiuteremo i bambini di Pediatria del nostro ospedale”. Giovedì mattina la cifra raccolta si è trasformata in computer, stampante, tavolette grafiche; tutto questo ben di Dio ha permesso di potenziare il laboratorio dell’aula didattica dell’ospedale. Testimonial e verificatori due bimbi del reparto che hanno testato e provato l’efficacia e l’utilità dei doni.

Alla presenza della dirigente sanitaria dottoressa Chiara Berti, del primario Francesco Oteri, della maestra Nicoletta Gazzotti e della dirigente dell’istituto comprensivo n.2 castellano Alessandra Fusaro e di un gruppo di amici di Sabrina, in Pediatria la sfida ha preso corpo ed è stata illustrata ad autorità ospedaliere e didattiche. Il vero e proprio progetto multimediale è composto da una macchina fotografica digitale Panasonic, una stampante laser a colori con modulo wireless, un kit di altoparlanti Hercules e tre tavolette grafiche wacom con il relativo kit wireless ACK. Alla sezione della Scuola in Ospedale dell’istituto comprensivo statale n.2 di Castelfranco è stato posto un unico vincolo: questo materiale dovrà rimanere in Pediatria. Un regalino in più per i bimbi più piccoli, risme di fogli da colorare con  stampati i trenini della Dotto Trains.

L’obiettivo primario della scuola in ospedale – è stato sottolineato – è quello di contribuire e permettere il recupero del benessere psico-fisico del bambino, offrire un prezioso contributo nell’istruzione a studenti in situazione di disagio. L’uso delle tecnologie digitali per creare, memorizzare, scambiare e utilizzare informazioni in vari formati (testuale, audio, video, immagini) agisce fortemente sul piano motivazionale, dimensione che non va mai trascurata e che diventa saliente in condizioni di difficoltà”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento