rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

I vigili del fuoco di Belluno perdono un pezzo di storia: in pensione il capo reparto Slongo

Dopo 40 anni di onorato e prestigioso servizio, con l'inizio del 2017, il Capo Reparto Esperto dei Vigili del Fuoco Gianpietro Slongo lascerà il servizio attivo per raggiunti limiti di età

BELLUNO Dopo 40 anni di onorato e prestigioso servizio, con l’inizio del nuovo anno, il Capo Reparto Esperto dei Vigili del Fuoco Gianpietro Slongo lascerà il servizio attivo per raggiunti limiti di età. Una carriera ricca di soddisfazioni ed emozioni iniziata nel 1976, anno che lo ha visto in prima linea nei soccorsi alle popolazioni colpite dai terremoti del Friuli. Esperienze analoghe che ha poi rivissuto in Campania e Basilicata nel 1980, in Umbria e marche nel 1997 ed in Abruzzo, a L’aquila nel 2009. Nell’ottobre del 2011 ha partecipato al coordinamento delle operazioni di soccorso nelle Cinque Terre a seguito dell’alluvione a Vernazza (SP) e durante le copiose nevicate cadute proprio nel bellunese nel 2013/2014. In quest’ ultimo mese ha svolto la sua ultima missione coadiuvando il coordinamento delle operazioni di soccorso nei luoghi del centro Italia sconvolti dagli ultimi sismi.

La sua passione per i Vigili del Fuoco va a braccetto con la passione per lo sport, in particolare per l’atletica leggera, passione questa che lo ha visto anche campione mondiale di maratona nei campionati per Vigili del Fuoco che si sono svolti a Wellington in Nuova Zelanda nel 2002, oltre agli innumerevoli trofei e medaglie vinte in vari continenti. E’ tuttora al comando, in qualità di presidente del Giro delle Mura, nell’organizzazione di eventi sportivi di rilevanza nazionale ed internazionale coinvolgendo atleti di spessore mondiale provenienti da ogni parte del mondo. "Noi colleghi vogliamo sottolineare anche l’aspetto e lo spessore umano, oltre a quello professionale, avendo dimostrato capacità e passione, valori che ci ha trasmesso e che lo hanno contraddistinto in tutti questi anni. Questo traguardo, raggiunto dopo una brillante carriera nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e l’amicizia che ci ha sempre dimostrato, merita il nostro affettuoso grazie!". 

photo_2016-12-30_07-57-33-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vigili del fuoco di Belluno perdono un pezzo di storia: in pensione il capo reparto Slongo

TrevisoToday è in caricamento