menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato

Il materiale sequestrato

Gli negano il contributo in Comune, le minacce "Tornerò qui armato"

Un pensionato di 86 anni si è scagliato contro una dipendente. In casa deteneva quattro fucili, due pistole e oltre ottocento proiettili

MORIAGO DELLA BATTAGLIA — Aveva bisogno di un contributo per ristrutturare casa, ma il Comune gliel’ha negato. “Torno armato”, avrebbe detto ai dipendenti degli uffici comunali di Moriago della battaglia. Così è stato denunciato un pensionato di 86 anni del posto.

L’uomo si era recato in municipio chiedendo del denaro che, secondo lui, gli spettava, per risistemare la sua abitazione. Ma si è scagliato contro una delle dipendenti che ha immediatamente segnalato le minacce ai carabinieri di Col San Martino che si sono recati a casa dell’86enne.

La perquisizione domiciliare ha dato esito positivo. I militari dell’Arma hanno rinvenuto all’interno dell’abitazione quattro fucili, due pistole e 800 proiettili, tutto posseduto in maniera regolare ma preventivamente posto sotto sequestro. I carabinieri, infine, hanno inoltrato alla Prefettura di Treviso la richiesta della revoca del permesso per la detenzione delle armi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento