menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Renato Sommariva

Renato Sommariva

Tragedia sul lavoro in Umbria: malore fatale, si accascia a terra e muore

L'incidente nel primo pomeriggio del 4 luglio. Indagini in corso. L'uomo, un 53enne originario di Vittorio Veneto, Renato Sommariva, era il caposquadra di un gruppo di operai che stava montando un macchinario appena acquistato

Un uomo ha perso la vita nella tarda mattinata di oggi, 4 luglio, dopo essere precipitato mentre stava lavorando all'installazione di un macchinario. L'incidente si è verificato nella zona industriale di Pistrino, in via della Libertà, all'interno di una ditta. La vittima, Renato Sommariva, è un uomo di 53 anni di Vittorio Veneto, dipendente di una ditta estera impegnata nei lavori all'interno dell'azienda altotiberina.

Sull'episodio indagano i carabinieri. Ulteriori indicazioni potranno arrivare dall'eventuale autopsia. Ancora da chiarire l'accaduto, se l'uomo sia stato colto d malore o se abbia perso l'equilibrio per altre cause. Secondo una prima ricostruzione, l'ipotesi più accreditata è proprio quella della morte per cause naturali. Il 53enne, colpito da un malore, inevitabilmente sarebbe caduto dalla piattaforma dove si trovava, ad un'altezza relativamente bassa, non compatibile quindi come causa della morte. Ma solo gli esami medico-legali potranno fare chiarezza piena.

Sul posto anche i tecnici del Dipartimento di prevenzione della Usl 1 che stanno effettuando gli accertamenti del caso. Il titolare dell'attività ha confermato che si è trattato di un malore e non di una caduta dall'alto, né di un incidente mentre lavorava. La persona deceduta era il caposquadra di una squadra tecnica di Treviso che stava mettendo a punto un macchinario appena acquistato dall'azienda e non stava lavorando in altezza. L'uomo avevano terminato il lavoro all'interno della struttura produttiva e aveva già salutato tutti, tanto che la squadra stava andando via. Si è lentamente accasciata a terra ed è stata soccorsa dapprima dal personale dell'azienda poi dai soccorritori del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento