menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recuperati 10 quintali di pesci sul Piave, trovato ordigno da 50 kg

La polizia provinciale venerdì mattina ha recuperato dieci quintali di pesci intrappolati in un tratto di secca. Rinvenuta una bomba

CIMADOLMO — Dieci quintali di pesce intrappolati in un tratto in secca. È quanto sono riusciti a recuperare venerdì mattina gli agenti della polizia provinciale di Treviso nel ramo sinistro del Piave, a Cimadolmo.

I pesci sono stati liberati nel ramo destro del fiume, all’altezza di Maserada, dove ancora c’era molta acqua. Insieme alla protezione civile, gli agenti della polizia provinciale, coordinati dall’assessore Mirko Lorenzon, sono riusciti a mettere i pesci in salvo.

Nel corso delle operazioni è stato rinvenuto anche un ordigno bellico che risale alla prima guerra mondiale. Si tratterebbe di un proiettile di fabbricazione italiana calibro 149 del peso di 50 chili. Per gli accertamenti sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento