menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soccorso Alpino: esercitazione per l'evacuazione degli impianti in Piancavallo

E’ stata in particolare simulata l’evacuazione completa dell'impianto Sauc Budoia, il più complicato dal punto di vista tecnico - logistico, data l'asperità del terreno che impone il recupero degli eventuali infortunati in modo alpinistico

PIANCAVALLO Domenica 4 dicembre si è tenuta nella stazione sciistica di Piancavallo (PN) una importante esercitazione del Soccorso Alpino (C.N.S.A.S.) con prove di evacuazione degli impianti a fune del comprensorio. Vi hanno preso parte ventisette tecnici del soccorso delle stazioni di Pordenone, Maniago e Valcellina, coordinati dal capostazione Luca Diana.

Alle porte della stagione invernale, come ogni anno, il Soccorso Alpino effettua queste fondamentali simulazioni volte a comprendere e prevedere come potrebbero essere risolta l’evacuazione degli impianti di risalita in caso di blocco imprevisto degli stessi. E’ stata in particolare simulata l’evacuazione completa dell'impianto Sauc Budoia, il più complicato dal punto di vista tecnico - logistico, data l'asperità del terreno che impone il recupero degli eventuali infortunati in modo alpinistico, con l’impiego di corde fisse per poter poter effettuare le operazioni in assoluta sicurezza, garantendo l’incolumità dei coinvolti.

Per rendere tutto più reale sono intervenuti una dozzina di volontari della Croce Rossa di Pordenone, i maestri di sci e le guardie forestali, che facevano da figuranti. L’esercitazione si è svolta sotto la direzione del responsabile impianti del polo sciistico Andrea Capovilla e del responsabile regionale Promotur ing. Boris Sosic. Melania Lunazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento