menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Electrolux, c'è l'accordo: lo stabilimento di Susegana è salvo

Lo hanno comunicato i vertici dell’azienda Electrolux venerdì pomeriggio alle organizzazioni sindacali. Nessuna delocalizzazione in Ungheria

SUSEGANA — Lo stabilimento di Susegana è salvo. Lo hanno comunicato i vertici dell’azienda Electrolux venerdì pomeriggio alle organizzazioni sindacali. Nessuna delocalizzazione in Ungheria, i frigoriferi continueranno ad essere prodotti in Italia. i lavoratori, in protesta da circa una settimana, dovranno decidere di mettere fine al presidio fuori dallo stabilimento, che ormai stava procedendo a oltranza.

L’azienda avrebbe comunicato ai sindacati che il taglio degli stipendi potrebbe esserci, ma in forma molto ridotta. In più, le ore di lavoro scenderanno da otto a sei, ma saranno coperte dalla cassa integrazione speciale.

Venerdì è arrivata la conferma anche da Porcia, attraverso una lettera dei vertici dell’azienda indirizzata al Governo e alle organizzazioni sindacali. «Electrolux si è impegnata a presentare un piano industriale con investimenti per Porcia nel prossimo incontro» c’è scritto nella comunicazione. Una riunione prevista per il prossimo 17 febbraio. Electrolux afferma di voler coprire le ore che saranno ridotte con degli ammortizzatori sociali, cercando di trovare un accordo in tempi brevi per riprendere la produzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento