Una serra di marijuana in casa: "E' a scopo terapeutico", arrestata

E' finita un manette un'impiegata di 52 anni di Carbonera per coltivazione illegale. La donna si dice convinta dei suoi effetti miracolosi

Coltivava marijuana a suo dire per scopi terapeutici e si è ritrovata in manette. A finire nel mirino dei poliziotti un'impiegata di 52 anni di Carbonera. Gli agenti, durante una perquisizione del suo garage, hanno trovato sei piante di cannabis alte fino a quasi un metro. Una vera e propria serra messa in piedi e curata al minimo dettaglio. La donna conservava, infatti, alcuni barattoli in cucina con fertilizzante, una sessantina di semi e altrettanti vasetti con 40 grammi di sostanza stupefacente, insieme a ventilatori e un bilancino di precisione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'impiegata, che vive con la figlia all'oscuro di tutto, ha dichiarato agli agenti di usare la droga a scopo personale ma soprattutto terapeutico. La 52enne si dice profondamente convinta che gli effetti della marijuana sulle malattie siano miracolosi. La donna è stata arrestata. Durante il rito per direttissima il giudice l'ha rimessa in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento