Piazza Meschio a Vittorio Veneto: ultimati i primi interventi di decoro e messa in sicurezza

Pulizia, sfalcio dell'erba, piccole manutenzioni e messa in sicurezza consentono da oggi la fruibilità pubblica della piazza cittadina dopo tanto tempo

VITTORIO VENETO L'amministrazione comunale di Vittorio Veneto, guidata dal sindaco Roberto Tonon, è ora pronta a restituire piazza Meschio alla città. Sono stati infatti ultimati i lavori minimi sull'esistente annunciati la scorsa settimana, con l'obiettivo di ridare decoro e dignità all'area. Pulizia, sfalcio dell'erba, piccole manutenzioni e messa in sicurezza consentono da oggi la fruibilità pubblica dopo tanto tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una restituzione parziale della piazza a livello pedonale, grazie ad un transennamento delle aree non praticabili più ridotto rispetto a quello precedente, ma allo stesso tempo di impatto estetico maggiormente gradevole. Nello specifico è stata ampliata la parte carrabile del lato Sud della piazza e sono state rese fruibili ai pedoni le aree del sagrato della chiesa, oltre che di una fascia lungo via Dante. Il tutto, come già anticipato, in attesa del progetto di riqualificazione, il cui incarico è in corso di affidamento. Dopo i tempi tecnici necessari alla redazione del progetto esecutivo, l'iter prevede l'approvazione del progetto stesso e la successiva gara d'appalto e in seguito, dunque, i lavori veri e propri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento