L’identità trevigiana in mostra per il primo Festival delle Pro Loco del Veneto

Due giorni di manifestazioni nella festa delle feste, tra proposte culturali e prodotti tipici. A rappresentare gli 11.000 soci della provincia di Treviso ci saranno 8 consorzi Pro Loco per un totale di 19 associazioni

PIAZZOLLA SUL BRENTA Trionferà l’enogastronomia, il folclore e la tradizione tra gli espositori trevigiani che sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre raggiungeranno  Villa Contarini a Piazzola sul Brenta (PD). Un Veneto DOC che ritrova in un’unica piazza tutta l’autenticità della sua cucina e l’affabilità della sua gente sincera, che ama ancora ritrovarsi nelle feste di paese. A rappresentare gli 11.000 soci della provincia di Treviso ci saranno 8 consorzi Pro Loco per un totale di 19 associazioni che serviranno con orgoglio i piatti della tradizione: dalla grappa All’Asparago bianco all’anguilla in umido e poi lo storione, il coniglio ai funghi, i formaggi e le trippe del Piave. Non mancheranno chiaramente i vini rossi DOC e le bollicine rappresentate dal Prosecco superiore DOCG. Un evento che conta 45 stand e un centinaio di Pro Loco provenienti da tutta la regione, questi i numeri che contraddistinguono il primo Festival delle Pro Loco del Veneto. Una manifestazione che abbraccerà inoltre i 15 comitati regionali che hanno accolto l’invito e che sabato 30 settembre raggiungeranno la cittadina padovana  con prodotti tipici e specialità gastronomiche preservate, tra questi: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Sardegna, Trentino e Umbria.       

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A dare il via alla manifestazione alle ore 14:00 di sabato 30 settembre ci penseranno le bande musicali e i gruppi folcloristici che animeranno l’intero fine settimana.  Nel piazzale antistante lo Jutificio spazio invece alle attività di animazione per bambini con il lancio della canna da pesca in collaborazione con Guardia Pesca Padova, la lavorazione della Tosella a cura dei Maestri Casari, le dimostrazioni con i Campanari di Villafranca Padovana, laboratori didattici archeologici con il Parco del Livelet  ed infine dimostrazioni di primo soccorso per bambini con la Croce Rossa Italiana. Verrà presentato in questa occasione il festival Veneto spettacoli di mistero organizzato da Unpli in collaborazione con la regione Veneto che renderà noto  il cartellone composto di oltre 200 eventi organizzati in tutte le province. Risate garantite con lo spettacolo di cabaret Tale e uguale show  in programma sabato  alle 20:30,  una giornata che si concluderà  alle 22:00  con la chiusura degli stand gastronomici.         

Momento clou della manifestazione l’inaugurazione prevista domenica 1 ottobre alle 11:30 davanti alla scalinata della splendida Villa Contarini.  A tagliare il nastro assieme al presidente Unpli Veneto Giovanni Follador  ci sarà la madrina del festival Elisa Silvestrin, inviata del programma “La vita in diretta”  Rai 1.  Un evento ricco di appuntamenti con Majorettes, spettacoli di danza e commedie che spegnerà i riflettori alle 20:00. Un’ occasione per conoscere quella straordinaria ricchezza che ciascuna provincia custodisce e valorizza, non solo con proposte enogastronomiche , ma con un’offerta turistica e culturale divenuta sempre più qualificata. Tante infatti le Pro Loco che gestiscono aree verdi, sale polifunzionali, musei, biblioteche, rifugi e sentieri: tenendo viva la voce e la memoria soprattutto delle piccole località. Il Festival delle Pro Loco del veneto vuole essere una festa delle feste tra piatti tipici e cultura territoriale dove poter approfondire la conoscenza delle nostre radici e magari prendere spunto per programmare una gita nel Veneto ancora da scoprire o visitare manifestazioni non ancora conosciute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento