menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte alla compagna davanti al figlio, non potrà più avvicinarsi a loro

Un 41enne siciliano, disoccupato, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia. Aggrediva con offese e minacce la convivente, arrivando anche a picchiarla di fronte al bambino di due anni

Non potrà più avvicinarsi all'abitazione della compagna un 41enne siciliano, denunciato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della convivente, una professionista trevigiana di 39 anni.

La decisione del tribunale di Treviso è stata presa dopo la denuncia sporta dalla 39enne, lo scorso 9 dicembre. Da tempo la donna era umiliata e vessata psicologicamente dal compagno, disoccupato, che pretendeva che si occupasse con attenzione maniacale del loro figlio, nato due anni prima. In tre occasioni l'uomo l'avrebbe anche colpita con schiaffi e calci, in almeno tre occasioni, anche di fronte al piccolo.

Impaurita dalle minacce di morte che il 41enne aveva rivolto ai suoi familiari, la donna si è rivolta alle forze dell'ordine, che sono intervenute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento